Il Giardino del possibile : l’inclusione a KM0

“Il Giardino del possibile: l’inclusione sociale a KM0.” Un’opportunità di occupazione per le persone autistiche. 

Il “Giardino del possibile” è un orto occupazionale per persone autistiche, nato   nel 2018  grazie al supporto dei volontari di servizio civile nazionale  ed agli accordi di partenariato con il Comune di Reggio Calabria e il  Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria . L’orto sorge su un terreno in comodato d’uso all’associazione di circa 600 mq,  sito in località Campo Calabro (RC). L’iniziativa  è rivolta ad adolescenti e adulti, si svolge in continuità con gli interventi erogati  presso il “Centro Servizi per l’autismo” di Reggio Calabria, gestito dall’Associazione Prometeo Onlus.  La terapia occupazionale orticolturale è un percorso abilitativo alternativo  che favorisce la socializzazione e l’acquisizione di competenze spendibili ai fini lavorativi. La persona autistica,  con il supporto di educatori specializzati, si occupa   della semina, della raccolta degli  ortaggi e della vendita. I partecipanti ( n° 10) sono stati selezionati  tra gli utenti del Centro. Superata la fase di start up l’attività è stata    interamente finanziata con la vendita dei prodotti. Il commercio si basa in parte sull’autoconsumo,  attraverso la distribuzione  al “gruppo solidale di acquisto”. Quest’ultimo è costituito dagli operatori e dalle famiglie degli utenti in carico all’associazione, in un’ottica di consumo  sostenibile. Questa terribile pandemia ha causato la  sospensione delle attività, dovuta soprattutto alla difficoltà di mantenere il distanziamento sociale tra le persone autistiche. Per poter ripartire in sicurezza è necessario incrementare il personale e riorganizzare il servizio  secondo le normative per la prevenzione della diffusione del COVID19.

Sostieni il nostro progetto ed aiutaci a ripartire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.