Metodologie

Presso i Centri e in diversi contesti naturali si applicano trattamenti   con uso di strategie individualizzate in relazione all'età, al livello intellettivo e ai bisogni di ciascuno. La scelta di fondo è l'approccio scientifico, l'ottica è il rispetto delle diversità e l'adattamento reciproco per trovare punti di incontro e stabilire relazioni significative con le persone autistiche.

Il modello d'intervento si basa su taluni presupposti:

  1. L'autismo è un disturbo neurobiologico e ha origine organica (DSM 5, ICD10)
  2. I trattamenti scelti sono in accordo con le Linee guida nazionali e internazionali
  3. Gli interventi sono individualizzati e le strategie applicate in direzione dei contesti naturali
  4. Le famiglie sono coinvolte quali partners educativi
  5. I risultati sono rigorosamente controllati
  6. I programmi sono applicati con modalità atte a favorire la generalizzazione
  7. Gli interventi sono attuati in prospettiva dell'inclusione  scolastica e sociale, e per gli adulti in direzione del lavoro e della permanenza in famiglia.

Le strategie utilizzate derivano dall' Analisi Applicata del Comportamento e prevedono a) assessment iniziali, b) definizione degli obiettivi c) applicazione di procedure validate, d)monitoraggio dei risultati.

La scelta delle procedure è definita caso per caso, applicata in maniera individualizzata e flessibile, coerente con i bisogni, le caratteristiche individuali e gli esiti della valutazione.

In alcuni casi, specie con i soggetti adulti si utilizzano, in modalità integrata, strategie derivate dal programma TEACCH (schemi per dare prevedibilità e controllo, aiuti visivi per favorire l'indipendenza).

 

I NOSTRI CONTRIBUTI

Lisbona2003